Supporto
Digital Banking

Pagamenti

I bonifici istantanei, per le loro caratteristiche di immediatezza e di irrevocabilità, sono sottoposti a verifiche antifrode più stringenti rispetto ai bonifici ordinari. Quando tali controlli non vengono superati, è comunque possibile disporre un bonifico ordinario.
Il bonifico verso un Paese extra-SEPA o in valuta diversa dall’Euro può essere disposto da conti sui quali è stato aperto un rapporto estero presso la filiale (contraddistinti su Digital Banking dall’icona Mondo accanto al numero del rapporto) oppure da conti in valuta diversa dall’Euro. Dopo aver selezionato il conto, il menu con l’elenco dei paesi si espande ed è possibile selezionare anche un paese extra-SEPA. Da App i bonifici esteri si possono disporre da Menu/Altre funzionalità/Pagamenti/Bonifico.
Si possono pagare esclusivamente i bollettini in bianco con codice 123. Quelli con codice 451 non sono gestiti.
Certo. Vai su Pagamenti > CBILL e paga online i bollettini emessi dalle Pubbliche Amministrazioni. CBILL è uno dei canali abilitati su pagoPA.
Se ricevi il messaggio di errore “Transazione non autorizzata dall’Azienda causa Tecnica” è in corso un problema temporaneo di collegamento imputabile all’Azienda creditrice e dovuto a traffico intenso. Riprova a effettuare il pagamento in una fascia oraria diversa. Se ricevi il messaggio di errore "Transazione non autorizzata dall'azienda causa posizione del cliente" è necessario verificare la correttezza del codice identificativo o dell’importo inseriti. Il “codice bolletta” normalmente è di 18 caratteri. Ti ricordiamo che in caso di pagamenti verso la Pubblica Amministrazione (es. Università, Comune, Regione) nel campo “Codice bolletta, Codice IUV o Codice avviso pagamento” deve essere inserito il Codice Avviso. Se tutti i dati sono corretti rivolgiti all'azienda creditrice.
Con il servizio CBILL l’accredito all’esercente/Pubblica Amministrazione avviene in tempo reale. Su Digital Banking il pagamento risulta nello stato “in corso” fino al momento della contabilizzazione dell’addebito sul conto corrente dell’ordinante, che avviene intorno alle ore 12 del giorno lavorativo successivo.
Verifica di aver inserito tutti i dati in modo corretto. In particolare, controlla di avere selezionato la giusta tipologia di MAV:
  • il MAV postale ha un codice identificativo composto da 18 numeri
  • il MAV bancario ha un codice identificativo composto da 17 numeri Il codice identificativo si trova nella parte bassa del bollettino.
Puoi pagare un F24 con saldo zero solo tramite i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate. Se hai bisogno di supporto contatta i Centri di assistenza fiscale, i professionisti abilitati oppure il sito dell'Agenzia delle Entrate. Le disposizioni di legge non consentono di pagare le deleghe F24 con saldo a zero per effetto di compensazione tramite Internet Banking o in filiale.
La ricevuta di pagamento (o quietanza) è disponibile entro 72h nella sezione Pagamenti > Archivio pagamenti > F24. Se hai inserito il pagamento dopo le ore 23:00 del giorno di scadenza o la data di pagamento è un giorno festivo, la ricevuta è disponibile il primo giorno lavorativo utile.
Certo. Se accedi a Digital Banking da browser puoi pagare 4 tipologie di modelli F24: semplificato, ordinario, accise e F24 con elementi identificativi. Vai su Pagamenti > F24 e seleziona quello che ti serve. Da App puoi pagare solo il modello F24 semplificato.
Verifica di non aver inserito nel campo causale lettere accentate o caratteri speciali come la barra ed il simbolo €. I soli caratteri speciali ammessi sono (, ), -.
Le quietanze dei pagamenti si trovano nella sezione Pagamenti > Archivio pagamenti. Seleziona il conto di addebito, la tipologia di pagamento e il periodo. Dal dettaglio del pagamento da PC puoi effettuare la stampa o inviarlo per email, dall’App puoi utilizzare la funzione condividi dello smartphone.
Verifica di aver selezionato la voce relativa al pagamento che vuoi ricercare (di default il sistema propone la voce Bonifico) e di aver impostato il corretto periodo di riferimento temporale. Ricorda che il periodo di archiviazione è diverso a seconda della tipologia di pagamento: · Bonifico, Giroconto, Bollettini, Ricariche = 2 anni · Bollo veicoli, F24, Canone RAI, Domiciliazioni utenze = 10 anni
Si, se la banca del beneficiario aderisce al servizio e se l’importo dell’operazione non supera 15.000 euro: vai su Pagamenti > Bonifico e inserisci i dati. Nella pagina di riepilogo vai sulla matita in corrispondenza della data di accredito per scegliere l’opzione bonifico istantaneo, se prevista.
Sì, da browser devi selezionare “Holy see” (Santa Sede) nel menu a tendina “Verso quale Paese vuoi effettuare il bonifico?” in alto a destra.