Decreto Liquidità

Il Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020, convertito in Legge con Legge n 40 del 5/6/2020, ha introdotto misure urgenti per favorire l’accesso al credito di imprese, lavoratori autonomi, professionisti e per sostenere la continuità aziendale.

Il Decreto ha anche ampliato le possibilità di utilizzo delle garanzie concesse dallo Stato grazie all'intervento del Fondo di Garanzia che, salvo proroga, eleva fino al 31/12/2020 l'importo massimo garantito per singola impresa con numero dipendenti non superiore a 499 a 5 milioni di euro.

Le misure di garanzia messe a disposizione dal Decreto Liquidità variano in funzione della dimensione aziendale.

Di seguito le opzioni di finanziamento garantite dal Fondo di Garanzia:

  • finanziamento fino a 30.000 euro per i soggetti che rispettano i requisiti del Decreto. Per maggiori informazioni VAI ALLA PAGINA DEDICATA
  • finanziamento per i soggetti con ammontare di ricavi fino a 3,2 milioni di euro che rispettano i requisiti del Decreto.  Per maggiori informazioni VAI ALLA PAGINA DEDICATA
  • Garanzia fino a 5 milioni di euro* per i soggetti che rispettano i requisiti del Decreto.  Per maggiori informazioni VAI ALLA PAGINA DEDICATA
  • finanziamento superiore a 500.000 euro e durata superiore a 10 anni per i soggetti che rispettano i requisiti del Decreto per operazioni di investimento immobiliare nei settori turistico (compreso il settore termale), alberghiero e delle attività immobiliari. Per maggiori informazioni VAI ALLA PAGINA DEDICATA

* L'importo massimo di 5 milioni di euro si riferisce al caso in cui non ci siano altri interventi da parte del Fondo.

Per accedere ai finanziamenti devi essere iscritto al Registro delle Imprese oppure, se sei un professionista, devi essere iscritto agli ordini professionali o essere aderente ad associazioni professionali iscritte all'apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.

La garanzia coperta da Fondo di Garanzia è a titolo gratuito come previsto dal Decreto Liquidità per le garanzie concesse entro il 31.12.2020.
Non è prevista quindi nessuna commissione per il rilascio della garanzia.

Anche in caso di finanziamenti già in essere è possibile l’accesso alla Garanzia Statale
È possibile accedere alla garanzia del Fondo per operazioni di rinegoziazione di finanziamenti esistenti a condizione che sia prevista la contestuale erogazione di credito aggiuntivo pari ad almeno il 25% dell’importo del debito rinegoziato VAI ALLA PAGINA DEDICATA.
 

GARANZIA SACE
È uno degli interventi straordinari messi in campo per sostenere le imprese italiane colpite dall'emergenza Covid-19.

Banca Monte dei Paschi ha aderito alle “Condizioni Generali” per il rilascio di garanzie Italia da parte di SACE S.p.A., società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti specializzata nel sostegno alle imprese anche attraverso la concessione di garanzie finanziarie.
I finanziamenti garantiti dalla “Garanzia Italia SACE” devono essere destinati al sostegno di esigenze finanziarie per investimenti, costi del personale, capitale circolante, costi dei canoni di locazione o di affitto di ramo d’azienda. Per un importo non superiore al 20%, il finanziamento può essere destinato anche al pagamento di rate di finanziamenti scaduti dal 1 marzo 2020 ed in scadenza fino al 31 dicembre 2020. L’accordo con SACE SpA prevede la possibilità di ottenere la garanzia, rilasciata a titolo oneroso, al fine di assicurare la necessaria liquidità ad imprese aventi sede in Italia colpite dall’epidemia Covid-19. VAI ALLA PAGINA DEDICATA.