Web Analytics
Internet Banking
Codice utente: Utente:
Recupera dati di accesso
CORPORATE BANKING PasKey aziendaonline
ENTI E ISTITUZIONI PasKey tesoreriaonline
Internet Banking
Codice utente: Nome utente:
Recupera dati di accesso
La nuova password deve essere composta da 8 cifre.
Ecco alcuni consigli utili per scegliere una password sicura: evita il riferimento ai tuoi dati personali, come ad esempio la tua data di nascita, il tuo numero di cellulare o il tuo codice utente; non utilizzare una sequenza crescente o decrescente di cifre (es. 12345678, 87654321, etc.); evita sequenze facili come 00000000 o 11111111.
CORPORATE BANKING PasKey aziendaonline
ENTI E ISTITUZIONI PasKey tesoreriaonline

OGGI VORREI...

Comunicati scegli Eventi & News entra Press Kit entra Contatti entra

Il Cda approva i risultati dei primi 6 mesi 2012

Comunicato stampa finanziario

28/08/2012 17:33

Risultato netto negativo per 1,617 miliardi per effetto della svalutazione su avviamento ed attivi finanziari

Netto miglioramento del Core Tier 1 pre nuovi strumenti governativi ( 30bps t/t e 50bps da inizio anno) che raggiunge il 10,8% (8,85% al netto dei T Bond in essere)

Diminuzione del leverage grazie al calo del portafoglio titoli

Attivato il piano di rilancio commerciale dei 100 giorni, in seguito all’approvazione del Piano Industriale 2012-2015

Acquisiti nel semestre oltre 46.000 nuovi clienti

Patrimonio Clienti e Stato Patrimoniale[1]:

  • Raccolta diretta a 132,4 miliardi in riduzione dell’1,7% rispetto al 31/03/12, per effetto del calo della componente commerciale (ca 3 miliardi), parzialmente compensata da PCT ed altre operazioni con controparti istituzionali (ca 1 miliardo).
  • Impieghi sostanzialmente invariati rispetto al precedente trimestre a 144,5 miliardi, grazie alla ripresa del flusso dei mutui. Totale dei crediti verso clientela in flessione del 6,2% sull’anno precedente dovuto al rallentamento del ciclo congiunturale.
  • Crediti deteriorati netti in crescita rispetto al trimestre precedente. La percentuale di copertura dei crediti deteriorati si attesta al 39,2% (-50 bps IIQ12 su IQ12). Sostanzialmente stabile, rispetto all’anno precedente, la copertura sulle sofferenze al 55,2%.
  • Flusso di ingresso a sofferenza lordo di ca 711 milioni in crescita del 12% sul primo trimestre del 2012.
  • Flussi di ingresso ad incaglio di ca 671 milioni in diminuzione del 7% sul primo trimestre del 2012.
  • Portafoglio titoli e derivati del Gruppo, pari a 36,3 miliardi, in calo di ca 1,7 miliardi rispetto al 31/03/2012 (-4,5%), con conseguente calo del leverage[2] di gruppo del 7% da inizio anno.
  • Tier 1 all’11,7% ( 67 bps su 31/12/11 e 43 bps su 31/03/12) grazie all’ottimizzazione delle Attività ponderate per il rischio. Core Tier 1 al 10,8%[3].
  • Ca 46.000 nuovi clienti, con un tasso di acquisition pari a 5,4% ( 0,2% su fine 2011) e tasso di retention, pari a 95,8%, stabile sui livelli del 2011.

I principali risultati consolidati di Conto Economico

  • Il Margine di interesse si è attestato a ca 1.654 milioni, sostanzialmente in linea con l’anno precedente (-0,3%). Il contributo del 2Q12 è stato pari a 779,6 milioni, in riduzione del 10,8% sul trimestre precedente a causa dell’effetto congiunto del calo dei tassi di mercato, della riduzione del portafoglio titoli, del forte aumento degli spread creditizi e della sostanziale stazionarietà delle masse intermediate con la clientela.
  • Commissioni nette pari a 837 milioni, in riduzione sull’anno precedente (-8,2%) con le Commissioni da Gestione del Risparmio in crescita del 5,1% a/a, mentre pesano rispetto all’anno precedente le commissioni legate ai cosiddetti Monti Bond. Il contributo del 2Q12, pari a ca 413 milioni, si pone in lieve flessione rispetto al trimestre precedente (-2,8%).
  • Buona tenuta del risultato netto da negoziazione/valutazione delle attività finanziarie che è stato pari a ca 272 milioni al 30/06/2012 (221 milioni nei primi sei mesi del 2011; 22,8%).
  • Indice Cost-Income pari a 59,5%, con migliorando significativo rispetto al 63,8% di fine 2011.
  • Dividendi, proventi simili e utili delle partecipazioni: saldo positivo per 39,1 milioni (46,1 milioni al 30/06/2011; 28,5 milioni il contributo del 2°Q2012), riconducibili essenzialmente agli utili delle partecipazioni consolidate al patrimonio netto, al cui interno il contributo del comparto assicurativo di AXA-MPS è pari a ca 35 milioni.
  • Ricavi, margine della gestione finanziaria e assicurativa, si attestano a ca 2.807 milioni, in lieve flessione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
  • Oneri Operativi in lieve crescita sull’anno precedente ( 0,7%; ca 11 milioni), nel cui ambito calano le altre spese amministrative (-4,2%), per effetto della strategia del Gruppo tesa al miglioramento dell’efficienza gestionale.
  • Costo del credito (annualizzato) pari a 116 bps (113 bps nel 2Q2012), in leggero calo rispetto ai 118 bps del primo trimestre 2012.


[1] Si precisa che Biverbanca è stata classificata al 30 giugno 2012 tra le attività in via di dismissione. In considerazione di ciò, per consentire un raffronto omogeneo con i periodi precedenti, le principali grandezze di Conto Economico e Stato patrimoniale del Gruppo sono state ricostruite escludendo il contributo al consolidato apportato da Biverbanca. [2] Leverage=Total Assets/Tangible Equity. [3] Il dato include €1,9 miliardi di Tremonti Bond.

Vedi documento completo