Web Analytics
Internet Banking
Codice utente: Utente:
Recupera dati di accesso
CORPORATE BANKING PasKey aziendaonline
ENTI E ISTITUZIONI PasKey tesoreriaonline
Internet Banking
Codice utente: Nome utente:
Recupera dati di accesso
La nuova password deve essere composta da 8 cifre.
Ecco alcuni consigli utili per scegliere una password sicura: evita il riferimento ai tuoi dati personali, come ad esempio la tua data di nascita, il tuo numero di cellulare o il tuo codice utente; non utilizzare una sequenza crescente o decrescente di cifre (es. 12345678, 87654321, etc.); evita sequenze facili come 00000000 o 11111111.
CORPORATE BANKING PasKey aziendaonline
ENTI E ISTITUZIONI PasKey tesoreriaonline

OGGI VORREI...

Comunicati Eventi & News Press Kit Contatti

Italia: la fase più marcata della recessione è alle spalle

Comunicato stampa finanziario

28/01/2010 08:57

Il recupero sarà guidato dalle esportazioni, mentre il miglioramento della domanda interna prosegue a ritmi contenuti

La fase più marcata delle recessione è ormai alle spalle. Gli ultimi dati del Pil evidenziano un recupero della domanda estera, mentre il miglioramento della domanda interna sarà più graduale. L’indice Isae relativo agli ordinativi e alla domanda estera mostra un sensibile miglioramento negli ultimi mesi, compatibile con una crescita delle esportazioni in termini reali dell’1,9% a/a nel 2010. Il recupero degli investimenti (-1,7% a/a nel 2010) sarà invece più lento a causa di un eccesso di capacità produttiva che rende le imprese caute sui nuovi piani d’ investimento. Anche il recupero dei consumi delle famiglie, oltre a quello degli investimenti fissi, sarà estremamente graduale. Dopo aver registrato un incremento ininterrotto fino a dicembre 2009, la fiducia dei consumatori ha subito nuovamente una battuta d’arresto a gennaio 2010: il dato incorpora la preoccupazione relativa ad un tasso di disoccupazione in crescita. Relativamente all’inflazione in Italia, così come in Europa, si assisterà nei prossimi mesi ad un’accelerazione dei prezzi al consumo a causa di effetti base negativi destinati a rientrare a partire dalla primavera. A causa della debolezza della domanda interna la dinamica inflattiva rimarrà contenuta ( 1,2% l’inflazione italiana nel 2010; 1,1% in Area Euro) spingendo la Bce ad un solo rialzo dei tassi ( 25p.b.) a fine 2010.
In Toscana i consumi privati e le esportazioni dovrebbero registrare nel 2010 performance relativamente migliori rispetto a quelle nazionali. A conferma di ciò una migliore tenuta del mercato del lavoro ed un andamento delle esportazioni che per l’intero 2009 ha dimostrato un andamento relativamente migliore della media italiana. Le stime dell’Area Research&Intelligence di BMPS sono per un incremento del Pil nel 2010 dello 0,6% rispetto allo 0,7% nazionale.
Analizzando la serie storica del Pil del Triveneto l’area dimostra di avere una “marcia in più” nelle ripartenze dopo la crisi. Il suo tessuto prevalentemente industriale e la forte apertura al commercio estero rende l’area avvantaggiata dall’accelerazione della domanda estera. Le stime dell’Area Research&Intelligence sono per una crescita del Pil dell’1% a/a a fronte di un più 0,7% italiano. Secondo il sentiment sviluppato dall’area Research&Intelligence intervistando la rete di BMPS, qualche segnale di recupero a livello settoriale, sembra emergere dalla meccanica del Nord est, sebbene i segnali positivi siano ancora a “macchia di leopardo”.