Salta i link seguenti

Prestiti obbligazionari

In breve

Gli Enti Locali (Province, Comuni, Unioni di Comuni, Città Metropolitane, Comunità Montane ed Isolane) e le Regioni possono deliberare l'emissione di prestiti obbligazionari destinati esclusivamente al finanziamento degli investimenti.

Caratteristiche generali

La durata del prestito obbligazionario non può essere inferiore a 5 anni.

Le obbligazioni potranno essere convertibili o con Warrant in azioni di società possedute dagli enti locali.

Il rendimento effettivo al lordo di imposta per i sottoscrittori del prestito non dovrà essere superiore, al momento dell'emissione al rendimento lordo dei titoli di Stato di pari durata emessi nel mese precedente maggiorati di un punto.

Ai titoli obbligazionari è applicata una ritenuta del 12,50% a titolo di imposta sugli interessi.

L'emissione obbligazionarie sono sottoposte al benestare preventivo della Banca d'Italia, che deve essere espresso entro 60 giorni dalla richiesta.


GARANZIE
Il rimborso del prestito è assicurato attraverso il rilascio delle delegazioni di pagamento al tesoriere. Il rimborso del prestito emesso dalle Regioni è assicurato dall'iscizione in bilancio con impegno della Regione a dare mandato al tesoriere ad accantonare le somme necessarie. E' vietata ogni forma di garanzia delle Regioni per i prestiti emessi da Enti Locali.

 

Canali di Acquisto

Tutte le filiali della Banca.
Versione Stampabile
Trova:

Richiesta Informazioni

Centro Enti
Ultimo aggiornamento 10.04.2012