Salta i link seguenti

La Banca

Immagine piazza

Cenni storici
 
La Banca Monte dei Paschi di Siena, sorta nel 1472, rappresenta oggi una delle principali banche nazionali. E' a capo di un Gruppo di rilevanti dimensioni, che si colloca ai primi posti in termini di quote di mercato nei diversi comparti.

Ideale erede delle tradizioni mercantili e bancarie senesi del Medioevo il Monte fu fondato nel 1472, per volere della Repubblica di Siena. Il carattere pubblicistico del Monte trovò conferma con la riforma del 1624, che dotò l'Istituto di progredite strutture bancarie. Con l'occasione il Granduca mediceo concesse ai depositanti la garanzia statale mediante il vincolo delle rendite dei pascoli demaniali della Maremma ("i Paschi", da cui prese il nome la Banca. Su questo fondamento il Monte dei Paschi fu in grado di consolidare ed intensificare la propria attività tra il Seicento e il Settecento. Vennero così create le basi della cospicua espansione avviata all'indomani dell'unità nazionale, e più ancora affermatasi nel XX secolo.

Nel 1995, con Decreto del Ministro del Tesoro, l'azienda bancaria  è stata conferita in Banca Monte dei Paschi di Siena costituita nella forma di società per azioni. La Banca Monte dei Paschi di Siena opera, anche tramite proprie controllate, nei diversi segmenti dell'attività bancaria e finanziaria, da quella tradizionale, al credito speciale, all'asset management, alla bancassurance, all'investment banking.

Il Monte ha una spiccata vocazione retail (famiglie e piccole e medie imprese) che contribuisce a renderla "banca di riferimento" in tutte le aree nelle quali  insediata. A partire dal giugno 1999, Banca Monte dei Paschi è quotata presso il Mercato Telematico Azionario della Borsa Italiana e fa parte, da settembre '99, dell'Indice più rappresentativo del mercato, il FTSE Mib.

Zoom
Versione Stampabile
Ultimo aggiornamento 31.07.2014