Salta i link seguenti

BANCA MPS: E' ANCORA "L'ORA" DI INVESTIRE NEI BENI RIFUGIO

07 Settembre 2012 h.11:37


Gli orologi di lusso possono essere considerati come beni rifugio?

E’ su questo interrogativo che si è concentrata l’area research di Banca Monte dei Paschi di Siena attraverso un’apposita indagine che analizza, negli ultimi sei anni, “i battuti” delle maggiori aste ricorrenti mondiali del comparto. 
 
I risultati della ricerca attestano la fase di euforia attraversata dal mercato degli orologi di lusso che si conferma come il segmento più remunerativo all’interno della “luxury industry”.   

Questi i principali punti della ricerca:


- Mercato degli orologi di lusso

: i risultati dei consuntivi dei battuti d’asta degli ultimi sei anni mostrano un trend rialzista (ad eccezione della crisi del 2009) e tassi di crescita estremamente interessanti: come testimonia l’andamento di MPS Fine Watches Market Index in progresso del +87% negli ultimi 6 anni e del +31,2% nel solo ultimo anno.

- La crisi del 2009 è stata soprattutto determinata dalla volontà di collezionisti e dealers di mantenere il “tangible asset” del bene in questione e non offrire in asta i pezzi più pregiati, più che ad una svalutazione del prezzo degli stessi. L’esiguità e la scarsa rappresentatività dei cataloghi allora proposti ne è una testimonianza.

- L’andamento dell’indice Watches rivela un trend rialzista di fondo esente dalla volatilità che ha contraddistinto gli altri comparti, questo grazie ad un graduale allargamento della base di collezionisti del settore e ad una tenuta del valore medio del bene in asta.

- La ripartizione del fatturato per aree geografiche consegna alla Svizzera il ruolo di mercato leader nel panel di aste considerato (con una quota del 42%). La quota di fatturato di Hong Kong cresce nel corso degli anni e si attesta nel I semestre 2012 al 33,6% mentre New York, dopo il ridimensionamento dello scorso anno, si riavvicina ai livelli del 2010 (24,4%). La capitale asiatica si conferma già leader in termini di volumi nelle aste internazionali, mentre Ginevra conserva il primato delle aggiudicazioni più esclusive.

- I tassi di unsold medi registrati nell’ultimo semestre, si stabilizzano sui livelli del 16,6% per lotto e del 15,1% per valore, assestandosi poco al di sopra della media degli ultimi sei anni (tasso medio per lotto 14,7%, per valore 12,4%), ma ben al di sotto dei picchi raggiunti nel II semestre del 2008 (25,8% per lotti e 23,8% per valore).
- Dall’analisi per classi di valori emerge che l’offerta è divenuta sempre più selezionata in risposta alla crisi finanziaria internazionale: nei cataloghi di orologi di lusso vi è una sempre maggiore presenza di lotti appartenenti alla fascia alta (> di 100.000 $) la cui quota passa dal 4,1% del I semestre 2009 all’8,6% del I semestre 2012.

- L’analisi della performance del MPS Fine Watches Market Value Index degli ultimi tre anni (periodo  settembre 2009 – settembre 2012) mostra il rendimento assoluto migliore (+111,1%) considerando anche gli altri indici: MPS Jewels Market Value Index (+66,8%) e MPS Art Market Value Index  (+36,5%).  

- Spostando l’attenzione sull’ultimo anno (settembre 2011- settembre 2012), la performance del MPS Fine Watches Market Value Index risente delle difficoltà palesatesi sui mercati finanziari e assume segno negativo (-8,3%). Tuttavia dall’inizio dell’anno ad oggi il Mps Fine Watches Market Value Index riesce a contrastare il clima di incertezza presente ancora sui mercati internazionali virando in terreno positivo (+1,4%). Gli altri indici considerati registrano tutte variazioni negative.
Trova:

Prossimo appuntamento

12 Novembre 2014
CdA

BCA MPS

Quotazione
0,608
Variazione %
-10,4566
min / max oggi
0,6005 / 0,694
Ora ultimo prezzo
31/10/14 17.39.50
Ultimo aggiornamento 26.10.2014