Salta i link seguenti

Banca Monte dei Paschi di Siena: approvato il Piano Industriale 2012-2015

27 Giugno 2012 h.08:16

Siena, 27 giugno 2012
1. APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2012-2015
Le tre priorità del piano
  • Rafforzamento della quantità e della qualità del capitale
  • Riequilibrio strutturale della liquidità
  • Raggiungimento di livelli sostenibili di redditività
risultanti nelle seguenti discontinuità per la Banca:

  • Passaggio da un modello di produttività “da volumi” ad una produttività “da servizi”
  • Forte potenziamento del Front Office e Private Banking
  • Completa razionalizzazione dell’assetto del Gruppo con incorporazione delle controllate e chiusura di 400 filiali
  • Esternalizzazione attività Back-office e un nuovo modello di HR management
  • Nuova banca online
Principali target

  • Ricavi totali: (cagr 2011-15 di -1%)
  • Costo del credito: 77 punti base nel 2015
  • Oneri operativi: riduzione di euro 565 milioni (cagr 2011-15 del -4,3%)
  • Cost/income: 58,5% nel 2015
  • Risultato operativo netto: superiore a euro 1,3 miliardi (cagr 2011-15 del 26,2%) derivante per ca. 70% da riduzione costi
  • Utile netto consolidato di ca. euro 630 milioni nel 2015
  • Riduzione del loan to deposit ratio commerciale al 110% nel 2015
  • ROTE al 7% nel 2015
2. VERIFICA EBA E DELEGA AD AUMENTARE IL CAPITALE ENTRO 5 ANNI

  • Stima del residuo shortfall EBA al 30 giugno 2012 pari a euro 1,3 miliardi, post azioni di capital management, RWA optimisation, asset disposal e tenuto conto del risultato economico del quarto trimestre 2011 nonché dell’aumento della differenza negativa fra le rettifiche di valore complessive e la perdita attesa su crediti registrata nel corso del primo trimestre 2012
  • Avvio delle procedure necessarie ad ottenere l’emissione entro l’anno in corso di un nuovo strumento di patrimonializzazione governativo ai fini EBA per euro 3,4 miliardi, di cui euro 1,9 miliardi destinati al rimborso del Tremonti Bond attualmente in essere, e euro 1,5 miliardi a fronte dello shortfall al 30 giugno 2012; rimborso per ca. euro 3 miliardi dello strumento entro il periodo di piano, soggetto all’autorizzazione delle Autorità e degli organi competenti
  • Deliberata la convocazione dell’assemblea straordinaria degli azionisti per attribuire al Cda la delega ad aumentare il capitale sociale a pagamento mediante emissione di azioni, obbligazioni convertibili e/o warrant, per un importo massimo complessivo di euro 1 miliardo da offrire in esclusione del diritto di opzione nel termine di 5 anni
3. AVVIATO TEST DI IMPAIRMENT SU AVVIAMENTO

  • Avviato il test di impairment sull’avviamento al 30 giugno 2012 che potrebbe comportare una svalutazione materiale degli avviamenti iscritti a bilancio. Il risultato del test sarà reso noto unitamente all’approvazione dei dati del primo semestre
.Visualizza il testo completo
Versione Stampabile
Versione completa
Trova:

Prossimo appuntamento

12 Novembre 2014
CdA

BCA MPS

Quotazione
0,8385
Variazione %
-1,5267
min / max oggi
0,8075 / 0,848
Ora ultimo prezzo
20/10/14 11.24.21
Ultimo aggiornamento 09.10.2014